A CAVA DEI TIRRENI IN ARRIVO TRE CASE DELL’ACQUA

07/05/2014  – Si è tenuta questa mattina alle ore 11, presso l’aula consiliare del Comune di Cava dei Tirreni, la conferenza stampa di presentazione dei nuovi impianti di distribuzione di acqua microfiltrata, naturale e gassata, comunemente chiamati Casa dell’Acqua.

La procedura per la progettazione, realizzazione e gestione delle case dell’acqua ha riconosciuto alla società Acquatec i requisiti e le competenze adeguati per dotare il Comune di Cava dei Tirreni di un servizio di “acqua alla spina” dal forte significato virtuoso, in quanto strumento indispensabile per la riduzione dei rifiuti plastici e l’inquinamento ambientale in genere oltre che di risparmio economico per le famiglie.

I temi ambientali, la riduzione di plastica, le buone pratiche amministrative, il funzionamento e le modalità di utilizzo delle case dell’acqua sono stati gli argomenti trattati durante la conferenza. Alle tante domande, poste dai giornalisti presenti, hanno risposto l’Assessore all’Ambiente del Comune di Cava dei Tirreni, Fortunato Palumbo, i Responsabili Unici del Progetto, arch. Collazzo e arch. Milione, e gli amministratori di Acquatec, società aggiudicatrice del progetto, ing. Diego De Chiara, ing. Fabio D’Antuono e ing. Angelina Pagano.

Saranno tre, e non due come previsto dal bando di gara, le case dell’acqua da realizzarsi nel territorio di Cava. Acquatec nella propria offerta ha apportato come miglioria al progetto la realizzazione di una terzo distributore.

Le case dell’acqua, finanziate dalla Provincia di Salerno e dal Comune di Cava dei Tirreni, saranno posizionate presso l’area attrezzata in via Aldo Moro, l’area parcheggio pubblico retrostante piazza Baldi, in località S. Lucia  e l’area a verde attrezzata in via A. Ragone, con annessa realizzazione di parchi gioco.

brochure presentazione cava dei tirreni

Saranno strutture destinate all’erogazione, a prezzi vantaggiosi, di acqua prelevata dall’acquedotto comunale ma microfiltrata , depurata e refrigerata, gassata e naturale, posta in una zona aperta al pubblico, 24 ore su 24.

L’utente potrà prelevare acqua al costo di soli 5 centesimi di euro al litro, tramite l’inserimento, sul frontale del distributore, di monete o di una card prepagata reperibile presso un esercizio commerciale della zona.

L’obiettivo è rendere un servizio utile all’ambiente, incentivando al corretto utilizzo dell’acqua, alla riduzione della plastica e all’abbattimento di emissione di anidride carbonica in atmosfera.

Ma non solo benefici ambientali ne conseguono, ma anche un chiaro ed evidente risparmio economico per le famiglie. Si stima, infatti, che una famiglia di 4 persone, che beve al giorno mediamente 2 litri di acqua erogata dal distributore, riesca ad avere un risparmio annuo di 450 euro.

 

Qui il video della presentazione.

Immagine

 

 

 

 

 

 

 

articoli di stampa

Cava: prevista l’installazione di tre case dell’acqua